Influenza: da inizio stagione oltre 3,4 milioni di casi

29 Gen 2020

Roma, 29 gennaio 2020 – Prosegue la corsa dell’influenza stagionale. Secondo gli ultimi dati disponibili, nella settimana tra il 20 e 26 gennaio, sono state 638.000 le persone colpite. In totale i casi ammontano a 3.451.000 a partire dall’inizio della sorveglianza. Il picco non è stato ancora raggiunto e la curva epidemica continua a salire. In Italia l’incidenza totale registrata è stata di 10,6 casi per mille assistiti. Il dato maggiore è quello riscontrato nei bambini sotto i cinque anni, dove è di 30,8 casi. Nella quarta settimana del 2020 le Regioni dove sono stati riscontrati i tassi d’incidenza più alti sono state: Val D’Aosta, Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo. Sono questi alcuni dei numeri contenuti nell’ultimo bollettino redatto dall’Istituto superiore di sanità (ISS). “Quest’anno la stagione influenzale è iniziata in anticipo e sta proseguendo più o meno secondo le previsioni – afferma il dott. Aurelio Sessa, responsabile influenza della Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie (SIMG) -. Non va sottovalutata e bisogna ricordare che la vaccinazione rimane la migliore arma a nostra disposizione. Lo scorso anno abbiamo avuto più di 800 casi gravi e di questi una buona parte è deceduta. Il restante è stato ricoverato nei reparti ospedalieri di terapia intensiva. Molte di queste persone avevano un età superiore a 65 anni e complicanze con altre patologie”.

FONTE: ISS